Sei in Cooperazione Internazionale ›› Paesi extra EU in collaborazione con APRE ›› Cina

Cina

cina

La ricerca e sviluppo cinese sono in rapida evoluzione e stanno portando la Cina verso una posizione dominante rispetto al sistema globale anche per quanto riguarda la produzione di conoscenza, facendo crescere di pari passo gli investimenti nel settore.

 

Il primo accordo di cooperazione tra la Commissione Europea e la Cina è stato firmato nel 1998 e, da quel momento, la collaborazione tra i due attori ha continuato a crescere con grande dinamicità, così come dimostrato dall’aumentata partecipazione cinese ai progetti di ricerca finanziati nell’ambito del Quinto, Sesto e Settimo Programma Quadro.

 

DGIl 20 settembre 2012, in occasione del 15° summit Europa-Cina, è stata firmata una dichiarazione congiunta sullo High level Innovation Cooperation Dialogue.
Attraverso questo nuovo meccanismo, si intende avviare un processo di scambio di idee e buone pratiche su eventuali strategie per l’innovazione, nonché incoraggiare la cooperazione tra le due regioni in attività di ricerca. Per quanto concerne l’Unione Europea, il dialogo sarà portato avanti dalla DG Ricerca e Innovazione della Commissione, ed impegnerà tutti i principali servizi dell’Unione. La Cina, invece, sarà guidata dal Ministero per la Scienza e la Tecnologia (MoST), che potrà contare sul supporto di rappresentanti di altri enti governativi cinesi.
Per ulteriori informazioni: http://ec.europa.http://ec.europa.eu/research/iscp/index.cfm?lg=en&pg=chinaeu/
research/iscp/index.cfm?lg=en&pg=china

 

 

Dragon-STAR (http://www.dragon-star.eu/

Prendendo in considerazione il peso politico, economico e sociale della potenza cinese in continua evoluzione, questo nuovo BILAT con la Cina ha lo scopo di sostenere la collaborazione Cino-Europea a più livelli. Infatti, nonostante la forte spinta alla collaborazione, resta ancora molto lavoro da fare, in termini di reciprocità e di cooperazione bilaterale.

 

Dragon

In particolare, Dragon-STAR si prefigge di:

  • - dare supporto alla reciprocità originata dallo Scientific Cooperation Agreement firmato tra EU e Cina, anche attraverso la pubblicazione di studi e report;
  • - incentivare la cooperazione bilaterale nell’ambito dell’innovazione e, in particolare, quella tecnologica tra le industrie.


 

Le opportunità per i ricercatori europei

Nel quadro della reciprocità tra Europa e Cina, sarà incoraggiata e sostenuta la partecipazione degli studiosi europei a programmi di ricerca e innovazione finanziati dalla Cina.

 

Nella Cina continentale sono presenti numerose agenzie regionali che finanziano la ricerca scientifica e tecnologica. Tra queste, la più grande è costituita da: Beijing Municipal Commission of Science and Technology (BMCST), Science and Technology Commission of Shanghai Municipality (STCSM) e Guangdong Provincial Department of Science & Technology (GPDST).


Tra i principali programmi aperti ai ricercatori europei, troviamo: BMCST - Beijing S&T International Cooperation Programme; STCSM - Shanghai S&T International Cooperation Programme; GPDST - Guangdong S&T International
Cooperation Programme.

 

A questo link è possibile consultare alcuni esempi di programmi Cinesi sia Nazionali (gestiti soprattutto dal MoST) che regionali o municipali: LINK

 

 

InfoDragonSTAR inoltre mette a disposizione dei ricercatori europei e cinesi un servizio di informazione sulle iniziative più rilevanti; verranno create delle help desk in più di dieci regioni della Repubblica Popolare, per portare il sostegno dei National Contact Points anche in quei territori.
APRE, in quanto partner del progetto, si preoccuperà di fornire adeguata pubblicità a tutte le iniziative messe a punto nell’ambito di Dragon-STAR e ai programmi cinesi aperti alla cooperazione con l’Europa, così da facilitare anche la partecipazione dei Soci.


Inoltre, si cercherà di sostenere le aziende europee che vogliano investire in Cina, fornendo contatti utili, informazioni sulla legislazione nazionale vigente, e promuovendo twinning con aziende locali. Le attività di Dragon-STAR seguono il nuovo approccio della strategia INCO in cui il progetto si inserisce e, pertanto, faranno da ponte verso Horizon2020.

 

 

Per ulteriori informazioni:
bossi@apre.it e escolano@apre.it

 

 

 
E' stata utile questa informazione?   Classfica l'utilità di questa pagina cliccando sulle stelle